Home
Presentazione
Biografia
Pentagono della Sicurezza
Don Nicola con Noi
OMELIE Leggi
OMELIE Ascolta
OMELIE AUDIO
Grazie Don Nicola
OMELIA Esequie
Ricordo Don Nicola
Catechesi sul Dolore
Contattaci
Scrivi un Messaggio
Collegamenti Web
Area Riservata
Cerca

Image

INTRODUZIONE  

1 Mi è stato chiesto di spiegare il significato di questa figura geometrica e il perché di questa sua denominazione, che mette in relazione cinque verità rivelate nella Sacra Scrittura. 

PREAMBOLO 

2 Anzitutto devo spiegare il perché della sua origine. Come è nata questa idea di rappresentare in questo modo “la sicurezza” spirituale?

3 Premetto che da tempo ho frequenti riunioni comunitarie ed anche personali con persone cristiane che espongono le difficoltà della loro vita con la domanda : “Ma perché mi è successo questo? Cosa ho fatto di male? Perché questa ingiustizia?”

4 Nel voler dare qualche sollievo a tante situazioni angustiose, ho sperimentato che le mie risposte lasciavano il tempo che trovavano.

5 Riflettendoci su, conclusi che le ragioni, spiegazioni,  motivi ecc….che io potevo dare al destinatario, potevano sembrare semplicemente mie opinioni personali, pure rispettabili, ma valevoli quanto le opinioni di chi faceva le domande e perciò il problema rimaneva irrisolto.

6 Cominciai, pertanto, a rispondere con la Parola di Dio, frasi della Sacra Scrittura specialmente del Nuovo Testamento, con predilezione per le letture di San Paolo, a causa della maggior dimestichezza da parte mia con esse.

7 Tanto che un gruppo di laici, che in forma assidua, settimanalmente, partecipavano ad una riunione di approfondimento della propria fede, mi chiesero di raggruppare per temi quelle frasi della Sacra Scrittura nelle quali ci eravamo imbattuti più spesso. Il risultato fu la pubblicazione di un libricino stile “vademecum” intitolato “Problemi umani e risposte bibliche”.

8 In una certa occasione, riflettendo su queste risposte date da Dio all’umanità attraverso gli scrittori Sacri, mi parve di percepire, tra alcune di quelle verità, un incastro logico tra di esse.

9 Così, riflettendo su alcune verità rivelate, accettate per fede, le collegai con la ragione in una forma geometrica che mi parve logica. Ed ecco che mi sentii “logicamente” tranquillo e sicuro, nonostante la mia situazione di salute non certamente entusiasmante.

10 Mi sentii obbligato a comunicare questa esperienza in base al detto di Gesù : “Gratuitamente avete ricevuto; gratuitamente date”. E questo senza nessuna imposizione di spiritualità , nel rispetto asssoluto di altre sensibilità spirituali.                                         

                     I CINQUE PILASTRI 

1        DIO  E’  AMORE   (1 Giov.4,8)  

E’ una prima verità di fede che è veramente fondamentale nel senso più strettamente etimologico.Qui è necessaria una purificazione generale del concetto “amore” poiché è una parola talmente bistrattata nella cultura moderna. Quì parliamo dell’ AMORE INFINITO senza nessuna limitazione né difetto, è l’ AMORE DELLA SANTISSIMA TRINITA’. E’ la positività assoluta senza ombre ne lacune, senza oscillazioni ne mutamenti. Un’ AMORE INDEFETTIBILE , l’ AMORE DI DIO VERSO LE SUE CREATURE. E’ un AMORE che per noi, legati al tempo ed allo spazio, risulta incomprensibile nella sua intima essenza, anche se sappiamo che c’è. 

2        DIO VUOLE CHE TUTTI GLI UOMINI ARRIVINO ALLA SALVEZZA E ALLA  CONOSCENZA DELLA VERITA’.  (1 Tim. 2,4) 

Il secondo pilastro è una verità rivelata che si riferisce al rapporto che Dio vuole avere verso di noi.A questo obiettivo, alla salvezza, Dio ci ha “predestinati” fin dall’eternità (Cfr.Efes. 1,4-5):”Prima della creazione del mondo Dio ci ha scelti per mezzo di Cristo, per renderci Santi e senza difetti di fronte a lui, Dio aveva deciso di farci diventare suoi figli per mezzo di Gesù Cristo. Così ha deciso perché così ha voluto nella sua bontà”.Questo “destino definitivo” della salvezza è per tutti. Non è selettivo di una o varie categorie , ma è assolutamente globale. “Salvezza” significa liberazione da qualsiasi tipo di disagio, dificoltà e dolore per entrare in una dimensione di “perfetta felicità”.Conoscenza della Verità che è Dio  è una “conoscenza” non solo intellettuale, come generalmente pensiamo, ma in senso biblico significa “partecipazione vitale” con la persona che si conosce. Nel nostro caso, con Dio. Essendo ognuno di noi una “idea di Dio”, un suo “progetto virtuale” ossia non realizzato , ci impegna a realizzarlo liberamente. 

3        ….LI HA CHIAMATI IN BASE AL SUO PROGETTO DI SALVEZZA (Rom. 8,28b) 

Si riferisce al metodo pratico usato da Dio per realizzare il suo “progetto di salvezza”.Quelli che non vogliono accettare “in forma assolutamente libera” il progetto di salvezza che Dio ha proposto loro, ma scelgono un “progetto personale” di ricerca di una situazione da loro creduta e stimata come salvezza, si collocano volontariamente fuori. Ma Dio continua ad invitarli costantemente a reinserirsi, rispettando però la loro scelta. Quelli che “accettano liberamente” il progetto divino di salvezza, sono inseriti concretamente nella trama complicatissima del piano di Dio. 

4        DIO FA TENDERE OGNI COSA VERSO IL BENE DI COLORO CHE LO AMANO (Rom.8,28a)    

Dio è interessato che il suo “progetto di salvezza” divenga realtà per ogni uomo. Fa tendere :Dio non sopprime le difficoltà con le quali si confronta l’uomo che è su questo sentiero di salvezza, ma le orienta verso il bene nella sua infinita Intelligenza . Fa si che nelle infinite possibilità a sua disposizione, anche le “negatività” risultino di aiuto positivo. Ogni cosa : anche le più assurde cadano sotto il suo dominio senza limiti. Coloro che lo amano : gli sono molto cari perché sono costati la passione e la morte di Cristo. 

5        DIO MANTIENE LE SUE PROMESSE E NON PERMETTERA’ CHE SIATE TENTATI AL DI LA’ DELLA VOSTRA CAPACITA’ DI RESISTENZA. NEL MOMENTO DELLA TENTAZIONE DIO VI DA LA FORZA DI RESISTERE E DI VINCERE (1 Cor. 10,13)  

Tentati : qui ha una estensione maggiore della comune connotazione sessuale , riferendosi a qualsiasi tipo di prova. La resistenza e la vittoria nella prova, sono frutto dell’uso che liberamente faremo dei mezzi che Dio ci offre : preghiera, autodisciplina, Parola di Dio, sacramenti, consigli da persone sagge  ecc….  

Riflessioni  Conclusive 

Queste cinque “idee” rivelateci da Dio non ottengono matematicamente il loro frutto.Non basta il tempo perché l’obiettivo da raggiungere si trova nella “dimensione della fede” e non è una conclusione logico-matematica. Perciò è necessaria l’azione dello Spirito Santo.”Ho ancora molte cose da dirvi, ma ora sarebbe troppo per voi; quando però verrà lui, lo Spirito della Verità, vi guiderà verso tutta la verità”.(Giov.16.12-13a). Perciò “lasciatevi guidare dallo Spirito e così non seguirete i desideri del vostro egoismo” (Gal.5,16).   “ Lo Spirito….. produce : amore, pace, gioia, comprensione, cordialità, fedeltà, bontà, mansuetudine, dominio di sé “ (Gal. 5,22).Perciò, se è lo Spirito che ci da la vita, lasciamoci guidare dallo Spirito”(Gal. 5,25). Così saremo sicuri nelle mani di Dio.  

                      Don Nicola Cerisio , S D B 

                                                                                      

                                                                                                       

Ultimo aggiornamento ( domenica 30 novembre 2008 )